Il trionfo dei sapori

L’ECCELLENZA DELLE MARCHE

Il clima collinare, la salubrità dell’aria di questa regione e la ricchezza di antiche tradizioni norcine fanno sì che i prodotti Corte Marchigiana regalino sapori di rara prelibatezza e richiamino alla memoria l’atmosfera suggestiva delle tavolate in campagna. Bontà e bellezza dunque sono le doti rare e ricercate nel nostro ghiottissimo viaggio in questo paradiso del palato. Corte Marchigiana presenta tutta la norcineria tradizionale locale preparata con la sapienza dei salumai delle diverse zone di produzione: una cesta piena di tesori con una grande varietà di sapori. Il maiale è l’unico animale che restituisce tutto ciò che ha ricevuto durante la sua esistenza. È stato cantato, esaltato da poeti e scrittori come Lucrezio in “De rerum natura”, Apicio nel “De coquinaria”, Petronio nel suo “Satyricon”. La Corte Marchigiana interpreta al massimo livello il linguaggio poetico e gastronomico, utilizzando il simbolo stesso della cucina ghiotta, golosa e al tempo stesso sana, che “dà gioia anche ad un animo triste”, regalando ottimismo e voglia di vivere.

Il futuro della tradizione



Oggi la storia e la cultura di sapori tradizionali e “veri” sono cercate e recuperate attraverso preparazioni antichissime legate al territorio, che Corte Marchigiana rinnova rispettando le ricette originali ma utilizzando le tecniche ed i controlli peculiari dei nostri giorni.


VAI AI PRODOTTI
Le persone intelligenti si impegnano a comprendere il nuovo,
e lo ritrovano nel passato, attualizzandolo.

Scegliamo le carni migliori

Ci impegniamo da sempre a scegliere prodotti e materie prime di massima qualità.

Rispetto dell'ambiente

L'ambiente che ci circonda è meraviglioso e ricco di storia, per questo ci impegniamo a rispettarlo sempre.

Azienda all'avanguardia

Corte Marchigiana è in continua evoluzione: i processi aziendali e produttivi migliorano anno dopo anno.

Distribuzione capillare

I nostri prodotti sono sempre più diffusi nel territorio marchigiano e non solo. Una grande soddisfazione.