Risotto con radicchio e Pancetta di Corte Marchigiana
dicembre 17, 2021
Cosa dicono di noi? Andiamo a scoprirlo
gennaio 21, 2022

Bontà, bellezza e legame con il territorio

PROIETTANDO LA TRADIZIONE NEL FUTURO

C'era una volta un'azienda saldamente ancorata alla sua terra, innamorata dei profumi e dei sapori di un volta, ma con lo sguardo sempre rivolto al domani. C'era una volta e c'è ancora. Si chiama Corte Marchigiana. A disposizione, tutta la norcineria tradizionale locale preparata con la sapienza dei salumai delle diverse zone di produzione. Salumi, lonze, pancette, guanciali, prosciutto, carni fresche e salsicce: c'è l'imbarazzo della scelta e vi garantiamo che il solo rischio che si corre è di non poterne più fare a meno.



Il trionfo della prelibatezza

Ci diamo un sacco di arie, quelle di casa nostra. Non è un semplice slogan, ma la filosofia di Corte Marchigiana. Restituiamo tutto ciò che il territorio ci dona, rispettandone le peculiarità. Il clima collinare, la salubrità di questa regione e la ricchezza di antiche tradizioni norcine fanno sì che i prodotti regalino emozioni ed esperienze, richiamando alla memoria un passato che è ancora parte integrante del presente. E lo sarà anche nel futuro. Il cibo è condivisione, il cibo è un legame. Rispettiamo le ricette originali ma utilizzando le tecniche ed i controlli dei nostri giorni, e le attenzioni necessarie a trasferire questa nostra smisurata passione a quanti ci scelgono. La nostra non è semplice responsabilità aziendale, prerogativa imprescindibile per ogni impresa, ma è soprattutto responsabilità etica ed ambientale. Siamo ciò che mangiamo.

SALAMI SOTTOVUOTO (2)

Leggi altre news


gennaio 17, 2024

Le carni fresche, fiore all’occhiello di Corte Marchigiana

Svariati i tagli disponibili, esaltante la genuinità. Provare per credere!
dicembre 15, 2023

I legionari e la pancetta, storia di un grande amore

Era uno degli alimenti preferiti dei legionari dell'Antica Roma, lo sapevi?
novembre 23, 2023

Tutto sulla conservazione del salame

In frigo o fuori? Ecco come preservare la bontà dei tuoi insaccati